Il Palazzo Del Vicario

image

Oggi sede del Municipio, il Palazzo dei Vicari risale al XXII secolo. La sua facciata è ornata di stemmi. All’interno al secondo piano, potrete visitare la sala del consiglio con il gonfalone di Pescia su cui campeggia il delfino, simbolo della città.

Nell’ingresso sopra una porta si trova una pittura ad olio che rappresenta il ritratto di Domenico Buonvicini, colui che per primo introdusse nella città il gelso ” bianco” per la coltivazione del baco da seta. Sulla facciata sono collocati gli stemmi di alcuni vicari che assolsero il loro incarico fra la fine del XV e l’inizio del XVI secolo. Sulla destra, sottostanti la superba torre civica delle ore, si trovano gli ambienti che un tempo furono adibiti a carceri comunali. Si racconta che di fronte a questo palazzo, in cui un tempo sorgeva il tribunale, oggi adibito a sede degli uffici del municipio, vi fosse il patibolo, dove erano giustiziati i condannati a morte.

Da qua si può godere di un bellissimo panorama della dal terrazzo antistante la porta principale del Municipio. Da qua infatti si può osservare tutta la parte di levante, soprattutto la zona del quartiere del San Francesco.

Al piano terra del Palazzo si trova la suggestiva “Cappella dei Caduti”, al suo interno, interamente dipinto con decorazioni geometriche alternate a stemmi si trova la statua che rappresenta la “Libertà Alata” di Libero Andreotti.

Facebook Comments
Show Buttons
Hide Buttons
Vai alla barra degli strumenti